byobú separé made in Italy

byobú

byobú è un marchio di separé disegnati e realizzati in Italia.
L’utilizzo di materie prime di alta qualità, l’esperienza di mastri artigiani e l’estro di due giovani designer a servizio di un prodotto d’eccellenza.
«Prima di ricostruire l’universo occorre iniziare ad allietare il nostro piccolo bozzo» (G. Balla)
Con l’intenzione di abbellire l’utile, di ricostruire l’universo partendo dalla propria casa, dalla quotidianità.
Abitare uno spazio è diverso dall’essere in uno spazio; essere presuppone la sola presenza fisica, abitarlo vuol dire viverlo in simbiosi, amalgamarlo con il nostro io più profondo rendendolo quasi una protuberanza del nostro corpo, della nostra mente.
byobú attraverso la propria poliedricità e versatilità si amalgama alle esigenze estetiche di tutti definendo spazi ove non ce ne fossero o semplicemente migliorandoli.
byobú promuove storie di donne vere e coraggiose affinchè siano d'ispirazione ad altre donne per cambiamenti positivi.
byobú sostiene il coraggio, l'autenticità nei sentimenti e nelle intenzioni di tutte le donne, belle nell'imperfezione e stupefacenti per la straordinaria forza d'animo e perseveranza nei propri sogni.
byobú parla a tutte le donne che vogliono brillare di luce propria, ritrovare se stesse e non arrendersi mai.

le nostre donne

JEANNE

ANNETTE

POLLY

Jeanne, protagonista della prima collezione di byobú design, evoca il fascino misterioro di mondi esotici e sconosciuti, direttamente ispirati al mondo di Jeanne Baret. Chiamata anche Baret o Barret, è stata la prima esploratrice donna ad aver completato il giro del mondo nel diciottesimo secolo, è esempio di come i cambiamenti, a livello culturale, siano fatti dall'azione di modesti individui, apparentemente mai coinvolti nei grandi processi storici. Beret è stata una donna che, in un'epoca in cui era difficile rivendicare la propria individualità femminile, ha sfidato i canoni e le convenzioni sociali con un travestimento scandaloso, e ha poi ricevuto, per la determinazione di tutta la sua condotta, il riconoscimento meritato.
Annette, protagonista della prima collezione di byobú design, evoca l'elemento acquatico direttamente ispirati al mondo di Annette Kolmann. Nuotatrice professionista australiana, divenne poi attrice di teatro, cinema, e spettacoli di vaudeville, anche se viene ricordata principalmente per aver sostenuto il diritto delle donne ad indossare un costume da bagno che le lasciasse libere nei movimenti in acqua, battaglia che all'epoca provocò grande scandalo e le costò l'arresto per "Indecenza".
Polly, protagonista della prima collezione di byobú design, evoca la sfera sensuale ed intrigante del mondo di Polly. Conosciuta anche come Mary Phelps Jacop, Polly Jacob, Polly Peabody, è stata un'editrice, attivista e scrittrice statunitense. Una parte della sua produzione letteraria rientra nel concetto di arte erotica femminile. É ricordata come inventrice del reggiseno moderno, avendone ricevuto il primo specifico brevetto, protettrice americana delle arti e "madrina della generazione perduta di scrittori emigrati a Parigi".

le designers

byobú nasce dall’incontro creativo e professionale di due designers operanti in campi diversi ma affini.
Chiara Pollano e Martina di Paolo, da un fortunato incontro a Roma, danno vita ad un binomio creativo perfetto che le porterà a fondare un marchio di separé illustrati.
Iniziano un viaggio in tutta Italia alla ricerca di materiali preziosi e artigiani forti del loro sapere, creando così pezzi unici e puntando sul segno inconfondibile della manualità Italiana.
Nel 2017 al Fuori Salone di Milano presentano la loro prima collezione.
Le due imprenditrici Torinese e Marchigiana, raccontano la bellezza delle forme e dei colori della natura, illustrando storie e facendoci immergere in mondi nuovi visti con i loro occhi.